IL FESTIVAL          I LUOGHI          IL PROGRAMMA          GLI OSPITI          I PARTNER          COME ARRIVARE          CONTATTACI

 

Pierguido ASINARI
Pierguido Asinari insegna Metodologia dell’educazione musicale nel Corso di laurea magistrale in Scienze della Formazione Primaria dell’Università di Torino. Dopo essersi laureato con il massimo dei voti e la lode all’Università di Bologna con una tesi in Filosofia della Musica, ha perfezionato gli studi in computer-music presso il Conservatorio “A.Buzzolla” di Adria (RO). Ha conseguito l’abilitazione all’insegnamento della musica nella scuola secondaria con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio “A.Boito” di Parma. Si dedica alla ricerca musicologica nei settori dell’estetica musicale, della didattica musicale e della musica nella cultura di massa, collaborando con riviste specialistiche quali «Il Saggiatore Musicale», «Rivista Italiana di Musicologia», «Musica e Storia» e «Musica e Parole». Ha fatto parte del gruppo di ricerca sull’estetica musicale del XVIII secolo del CNR. Nel 1999 è stato invitato a Parigi dall’Istituto Italiano di Cultura a tenere una conferenza su "Rhétorique de la lecture et nombre musical dans les Leçons de clavecin de Diderot". Ha insegnato nelle Università di Bologna, Verona, Parma, Torino, Pavia (Dipartimento di Musicologia e Beni culturali di Cremona), ha collaborato con il Conservatorio “A.Vivaldi” di Alessandria. Ha all’attivo diverse pubblicazioni. Nell’ambito della popular music ha pubblicato nel 2007 il libro Riccardo Cocciante. Dalla forma canzone al melodramma (Roma, Editori Riuniti), distribuito in tutta Europa. Nell’ambito della didattica musicale ha pubblicato nel 2012 il libro Il ritmo ricercato (Roma, Aracne). Nel 2011 ha fatto parte del comitato tecnico organizzativo del convegno nazionale “Scuola in ascolto, scuola d’ascolto”, con la partecipazione di Carlo Delfrati, Rosalba Deriu e Roberto Neulichedl, ed è stato collaboratore organizzativo di numerosi eventi musicali e teatrali organizzati dal Conservatorio di Alessandria, fra cui “Esilio dal leggio” con Moni Ovadia. Nel 2012 e nel 2013 è stato ideatore e coordinatore scientifico dei cicli di incontri “Risonanze. Al confine tra musica colta e popular” e “Risonanze1”, con la partecipazione, fra gli altri, di Francesco Renga. Nel 2016 è stato ideatore e coordinatore della prima edizione del festival “Note d’Autore”.
Sabato ore 00:00
Piazza Giuseppe Garibaldi

 

Ricciarda BELGIOJOSO
Pianista, si interessa in particolare alla musica contemporanea e svolge ricerche interdisciplinari in tema di musica, arte e architettura. Dal 2005 cura per Radio Classica la trasmissione di approfondimento di musica contemporanea Note d’Autore, a tu per tu con i compositori d’oggi. Ha pubblicato Costruire con i suoni, Franco Angeli 2009, Construire l’espace urbain avec les sons, L’Harmattan 2010, Constructing Urban Space with Sounds and Music, Ashgate 2014.
Domenica ore 14:00
Museo archeologico Platina (Sala rossa)

 

Giuseppe Giupi BOLES
Maturità classica, laurea in giurisprudenza e poi avvocato, da anni gira l’Europa solo a piedi. Ha pubblicato il suo primo romanzo "La psiche del topo" nel 2012 e poi, come e-book, "L’uomo che profumava di carne". Nel cassetto, già terminati, un terzo ("39") e un quarto ("Vuoto a rendere") in anteprima al festival. Ha scritto due spettacoli teatrali che ha portato personalmente in scena. Attualmente è in lavorazione un film indipendente (protagonisti Cristian Stelluti e Francesco Giuffrida) tratto da una sua storia e con la sua sceneggiatura. L’uscita è prevista per il 2017.
Sabato ore 15:00
Villa MagioTrecchi (Sala Rosa)

 

Vanessa BORRINI
Nata nel 1993, dopo aver studiato presso l’accademia di arti performative “SAP” di San Giovanni in Croce (CR), ha approfondito gli studi nell’accademia di musical di Villafranca (VR) di Francesco Antimiani, frequentando stages di recitazione, danza e interpretazione corporea. Nel 2014 ha frequentato a Roma una masterclass di canto con l’attore e cantante John Owen Jones. Nel 2015 ha seguito un corso di musical a Londra dell’associazione “West End On Demand” (di Rachel Bingham) e dell’Accademia “Danceworks”, e una Masterclass di canto con Fabrizio Voghera a Mantova. Fra le produzioni a cui ha preso parte, "Romeo & Juliet, original English version", per il programma tv australiano “Anh Does Italy” (Juliet). Attualmente studia presso la Facoltà di Lingue e Letterature straniere (curriculum artistico) dell’Università di Verona e collabora con la compagnia teatrale “Off-Broadway Company” di Verona.
Domenica ore 14:00
Chiostro dei Girolamini

 

Marco BRAGAZZI
Risiede a Cremona. Laureato in Economia e Commercio presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore, collabora con il quotidiano “La Provincia” di Cremona dal 1995. Sposato con il soprano Emi AIkawa e padre di Gloria Ayaka, ha due grandi passioni, la musica e la US Cremonese.
Domenica ore 14:00
Museo archeologico Platina (Sala rossa)

 

Antonio BRAIDI
Si è diplomato in violoncello presso l’Istituto Musicale “A.Peri” di Reggio Emilia, perfezionandosi nello strumento e in musica da camera e partecipando a masterclass. Collabora con varie formazioni orchestrali, fra le quali l’orchestra Toscanini di Parma, Città di Ferrara, Cantieri d’Arte di Reggio Emilia, Città di Asti, Sinfonica di Brescia, anche in qualità di primo violoncello. Diverse esperienze di tipo cameristico, in particolare con l’Ensemble Guidantus di Parma, e incisioni discografiche per le etichette Real Sound, Arion e Solstice. Attualmente collabora con la chitarrista Simona Boni. Ha conseguito il terzo premio al concorso Acada-Endas di Genova. Nel campo della musica antica ha collaborato con l’Ensemble Il Continuo di Cremona, l’Ensemble Terg Antiqua di Trieste, la Cappella Musicale di San Petronio a Bologna, l’Orchestra Barocca di Cremona , l’Ensemble il Giardino delle Muse di Milano e l’Orchestra Voxonus di Savona.
Sabato ore 14:00
Villa MagioTrecchi (Sala Rosa)

 

 BROTHERS
23 luglio 2011. La notizia della morte di Amy Winehouse sta facendo il giro del Mondo e arriva presto anche nel luogo dove per la prima volta, quella sera, Giovanni e Mattia suoneranno insieme. Da quel giorno seguiranno diverse esperienze in diverse Band: Giovanni si divide tra Attic Room e Crazy Roosters, Mattia arriva a suonare sul palco del Pistoia Blues nel 2013. Ma i due non smettono di collaborare e di suonare insieme. La costante è l’amore per il blues, il folk, il country, la west coast e in generale tutta la musica americana. Arrivano a scrivere, senza quasi accorgersi, delle canzoni. Non c’è un obiettivo. Non c’è inizialmente un progetto. Mattia voce e chitarra, Giovanni chitarra e cori. Tutto nasce per il piacere di suonare insieme, ispirati dai musicisti che amano da sempre, come Ryan Adams, Bruce Springsteen, Ben Harper, John Mayer, e da tutto ciò che i due condividono nella quotidianità. Nascono così le loro canzoni, piene di domande senza risposta, esperienze condivise e amicizia.
Domenica ore 14:00
Giardini pubblici

 

Maurizio CADOSSI
Violinista, deve la sua formazione a H. Szeryng, R. Zanettovich, G. Maestri e Franco C. Ferrari. Si è altresì diplomato in violino barocco presso la Civica Scuola di Musica di Milano. Particolarmente attivo in ambito cameristico, deve la sua formazione ad E. Pegreffi e F. Rossi del Quartetto Italiano, a D. De Rosa e G. Carmignola. Pluripremiato, ha tenuto concerti in tutta Italia e in Europa, Stati Uniti, Canada, Messico, Sud America e Giappone. Ha inciso per Koch Europa, Bongiovanni, Tactus, e Velut Luna. Ha collaborato con G. Carmignola, M. Brunello, U.B. Michelangeli, G. Garbarino, G. Bernasconi, F.M. Bressan, P. Stein, M. Crippa, C. Bartoli, K. Ricciarelli. È primo violino dell’Orchestra Sinfonica di Savona, dell’Ensemble VoxSonus e del Quartetto VoxSonus. È titolare della cattedra di Musica d’insieme per strumenti ad arco presso il Conservatorio di Musica “A. Viavaldi” di Alessandria. Tiene regolarmente corsi e stages di Musica da Camera e violino barocco ed è stato docente ospite presso l’Università della Georgia, Atlanta.
Sabato ore 21:00
Chiesa della Cattedra di San Pietro (Vho)

 

Alessio CALCAGNO
Inizia lo studio del clarinetto nel 2001 presso il circolo "Amici della Musica" di Valenza, con il maestro Gianni Robotti. Entra al Conservatorio A. Vivaldi nel 2005 ed si diploma nel 2015 con il Maestro Roberto Catto. Svolge attività artistica, partecipando a rassegne musicali interne ed esterne organizzate dal Conservatorio Vivaldi, quali "Intorno al ‘900", “I mercoledì del Conservatorio”, “Entriamo nella casa della musica”, “Musica in rete”, Concerti presso il Museo etnogra?co di Alessandria e presso il Museo di Palazzo Cuttica, Rassegna internazionale di S.Olcese, Festival "Suona Francese", “Maratona Mozartiana Nacht und Tag” di Torino, concerto presso Mont-Genevrè (FR), “Tea-Time” presso l’Accademia Le Muse di Casale Monferrato, “Festival ?ati” a Novara, “Tea-Time” presso l’istituto S. Fuga di Avigliana (TO) e due edizioni del festival “Giovani talenti” promosso dalla ?larmonica di Chiavari, presentando principalmente brani di musica da camera e di musica per insieme di ?ati. Dal 2013 suona nel Trio Maestrale con la flautista Asia Uboldi e la chitarrista Sara Palmisano, con cui ha vinto diversi concorsi e ha registrato un CD come migliori allievi del Conservatorio “A. Vivaldi”. Nel 2012 ha vinto una borsa di studio per un master e concerti presso l’Università della Georgia (USA). Nel 2013 ha partecipato alla masterclass di musica da camera del maestro Giacomo Fuga, Ula Ulijona e Massimo Data. Inoltre, coadiuva l’insegnante Roberto Catto nel corso di propedeutica ed è docente di clarinetto dell’Associazione Hathor di Alessandria. In aggiunta, è membro dell’orchestra sinfonica del Conservatorio Vivaldi, diretta dal Maestro Marcello Rota.
Sabato ore 16:00
Chiostro dei Girolamini

 

Eleonora  CARAPELLA
Pianista e musicologa, si è perfezionata con Massimiliano Damerini e Pier Narciso Masi e presso l’Accademia Internazionale della Musica di Milano e il Department of Music università di York. Ha tenuto concerti in Italia e all’estero, ha inciso per Sheva Collection ed è stata ospite della radio olandese e Rai Radio3. All’impegno pianistico affianca attività musicologica, dedicando i suoi studi ai rapporti tra musica, politica e antisemitismo nel ventennio fascista. Tiene regolarmente conferenze, ha partecipato a convegni internazionali e pubblicato il saggio Musicisti ebrei nell’Italia della persecuzioni: il caso Aldo Finzi apparso nel volume Italian Music during the Fascist Period e la monografia Aldo Finzi (1897-1945). Nel 2008 ha dato vita al progetto Spazio Europeo della Memoria Musicale presso il Conservatorio di “G. Verdi” di Milano e alla collana Musica Perseguitata.
Sabato ore 21:00
Chiesa della Cattedra di San Pietro (Vho)

 

Simona CARAPELLA
Attrice diplomata alla Scuola del Teatro Stabile Privato di Torino - Teatro Nuovo - nel 1995. Si laurea in Storia del Teatro all’Università di Torino e presso la stessa Università si diploma al Master di Teatro Sociale e di Comunità. Lavora come attrice con diverse compagnie: Torino Spettacoli, Teatro delle Forme, Gruppo Teatro Uno, Théâtre de l’Epée de Bois-Piccola Compagnia della Magnolia, Teatrocontinuo. Scrive ed interpreta spettacoli e reading su temi di impegno civile e sociale. Sullo schermo appare in alcuni cortometraggi, lungometraggi, spot, sceneggiati televisivi. Lavora come lettrice per le sezioni audiolibri di diverse case editrici. Conduce corsi di dizione, stages di recitazione e laboratori di teatro per adulti e bambini.
Sabato ore 21:00
Chiesa della Cattedra di San Pietro (Vho)

 

 CELLO ENSEMBLE
Orchestra di soli violoncelli, è nato nel 2008 da un’idea di Fausto Solci e Federico Lugarini con l’intento di fare musica insieme sfruttando le grandissime potenzialità del violoncello. Ha al suo attivo varie partecipazioni ad eventi come la “Notte Bianca” del Cremona Po, La “Festa del Torrone” a Cremona, le 7 edizioni della “Festa del Violoncello” a Grumone di Corte de’ Frati, il concerto alla “Famiglia Piasinteina” di Piacenza, la “Rigenerazione Urbana Cremona 2015”. Il repertorio dell’ensemble spazia da brani originali a trascrizioni elaborate appositamente.
Domenica ore 15:00
Istituto Comprensivo “G.M.Sacchi” (Sala polivalente)

 

Giuseppe COMINOTTI
Pianista e compositore, è diplomato in Pianoforte presso il Conservatorio A.Boito di Parma. Ha collaborato con Double You e Alexia, seguendo i loro tour nazionali ed internazionali e curando gli arrangiamenti di "Per dire di no" (brano che ha vinto il Festival di San Remo 2003), "Fun Club" (LP), "Il cuore a modo mio" (LP), "Gli occhi grandi della luna" (LP) e "Da grande" (LP). Ha inoltre collaborato con Bocelli, Renato Zero, Lucio Dalla, Fio Zanotti, Emanuela Cortesi, Paolo Carta, Maurizio e Umberto Maggi.
Domenica ore 14:00
Villa MagioTrecchi (Sala Rosa)

 

Simone CORONI
Ha frequentato corsi di recitazione a Viadana con il regista/attore Jim Graziano Maglia con il quale ha poi collaborato per portare in scena per due anni spettacoli all’interno delle giornate catulliane a Sirmione e per l’animazione del mercato di Soresina; corso di recitazione a Reggio Emilia presso il teatro di San Prospero con il regista Cottafavi e presso la stessa città con l’attore/regista Fava Antonio sullo studio della commedia dell’arte; ha lavorato con lo scrittore/regista Formentini Pietro di Reggio Emilia. Alcuni lavori teatrali con la compagnia Altana di Cremona. Attualmente collabora con scuole, biblioteche e scrittori per l’allestimento di spettacoli di musica e parola e serate di presentazione romanzi. Ha altresì prestato la propria voce per la registrazione di alcuni romanzi dello scrittore e poeta Gianni Ceresini.
Domenica ore 14:00
Villa MagioTrecchi (Sala Rosa)

 

Andrea CORUZZI
Nato nel 1998, ha intrapreso lo studio della musica a 10 anni. Frequenta il Liceo Linguistico “Guglielmo Marconi” e il Conservatorio di Musica “A.Boito” di Parma, in cui ha conseguito brillantemente la Licenza di Teoria, Solfeggio, Dettato musicale e il Diploma di Pianoforte Complementare. Studia saxofono e fisarmonica sotto la guida dei maestri Ferraguti e Chiacchiaretta. Collabora dal 2012 con il maestro Barimar (Mario Barigazzi). Ha partecipato al Festival Valceno Arte nelle stagioni concertistiche 2010 e 2011. Si è esibito in importanti rassegne fisarmonicistiche, tra le quali il "Festival della Fisarmonica" di Piazza al Serchio (Lucca) dal 2011 al 2014, il "Festival della Fisarmonica" di Rumo (Trento) nel 2012, il “Fisafest” di Aosta (2013-2015) e "La notte dei mantici" a Castrocaro (2014). Ha preso parte in numerose trasmissioni televisive. Nel novembre del 2013 è stato ospite della trasmissione di RAI2 “I Fatti Vostri”, suonando accompagnato dall’orchestra del M° Demo Morselli all’interno della rubrica “Saremo Famosi". Ha partecipato al Bologna Festival 2014/2015 con l’ Ensemble da Camera del Conservatorio “A. Boito” di Parma. Svolge attività di concertista, compone e trascrive musica per fisarmonica solista, per arpa e fisarmonica. È componente dell’Aemme duo con l’arpista Matteo Carbone. Ha partecipato e vinto numerosi concorsi nazionali e internazionali con entrambi gli strumenti.
Domenica ore 15:00
Chiostro dei Girolamini

 

Guido DAZZINI

Domenica ore 16:00
Chiostro dei Girolamini

 

Stela DICUSARA
Nata a Edinet (Moldavia) nel 1993, si è avvicinata per la prima volta alla musica all’età di 8 anni, con lo studio del pianoforte. All’età di 17 anni inizia a studiare canto lirico con Alessandra Perbellini presso il liceo musicale V. Gambara di Brescia. Nello stesso periodo studia anche musica da camera con il soprano Anna Chierichetti e il pianista Filippo Farinelli. Successivamente canta in diverse rassegne concertistiche al Teatro San Carlino e all’Auditorium San Barnaba di Brescia. Viene invitata, dal sindaco di Brescia, a cantare per il Premio Bulloni nel 2013. Nel 2014 canta in “West side story” nel ruolo di Rosalia a Parma, Reggio Emilia e Rimini. Si esibisce anche nella rassegna “Prima che si alzi il sipario” presso il ridotto del Teatro Regio di Parma per la presentazione delle Nozze di Figaro nel ruolo di Susanna. Attualmente studia canto lirico presso il Conservatorio A. Boito di Parma sotto la guida di Donatella Saccardi.
Domenica ore 16:00
Chiostro dei Girolamini

 

 ENSEMBLE DELLE TERRE VERDIANE
Matteo Ferrari, flauto – Denis Zannani, violino – Ciro Chiapponi, viola – Antonio Braidi, violoncello. Oltre a collaborare con Orchestre Sinfoniche e Teatri d’Opera, i musicisti hanno suonato con artisti come i Modà, Luciano Ligabue, Giovanni Allevi e Franco Battiato nei loro concerti live/tour in Italia e all’estero.
Domenica ore 17:00
Giardini pubblici

 

Camilla FINARDI
E’ laureata in Musicologia e diplomata in Mandolino con il massimo dei voti presso il Conservatorio di Milano e biennio di secondo livello in Mandolino con 110 lode e menzione d’onore. Ha vinto il Primo Premio al Concorso Internazionale di Ala di Trento nella categoria Duo (2015) e nella categoria Quartetto (2001). Fa parte da 16 anni dell’Orchestra di Mandolini e Chitarre Città di Brescia diretta da Claudio Mandonico, con cui si è esibita in Italia, in Europa e negli Stati Uniti e con cui ha inciso da solista molti dischi. Solista per la Fondazione Arena di Verona, per il Teatro Verdi di Trieste, per il Teatro Regio di Parma, per la Seoul Philharmonic Orchestra diretta da M.W. Chung, per la Mandolinata Ateniese, per i Solisti Veneti diretti da C. Scimone, per il Teatro Verdi di Buscoldo. È attiva in varie formazioni da camera, fra cui il Duo Miniature con il chitarrista Gabriele Zanetti, con cui propone brani dedicati da autori bresciani contemporanei al Duo. Oltre al repertorio classico, propone concerti di musica popolare e di musica tradizionale brasiliana. Collabora con l’Estudiantina Ensemble Bergamo, l’Orchestra a Plettro di Breganze, l’Orchestra Gino Neri di Ferrara, i Mandolinisti del Cambonino di Cremona, la Cappella musicale San Giacomo di Bologna. Attualmente insegna Mandolino presso i Licei Musicali Gambara di Brescia e Secco Suardo di Bergamo, l’I.C. Muzio di Bergamo, la Scuola Popolare di Musica dell’Orchestra di mandolini e Chitarre “Città di Brescia”. Insegna mandolino e chitarra presso la Scuola di Musica Scricciolo di San Giovanni in Croce ed Estudiantina di Casalmaggiore. Si occupa di propedeutica musicale su vari strumenti per bambini della scuola primaria per l’Associazione ProPolis di Bergamo.
Domenica ore 15:00
Villa MagioTrecchi (Sala Rosa)

 

Giuseppe GAIANI
Diplomatosi in Violino al Conservatorio "A. Boito" di Parma con Fabio Biondi, suona con lo stesso maestro in alcuni concerti e nel contempo frequenta un corso privato di recitazione con Claudia Giannotti, già docente all’Accademia d’Arte Drammatica Silvio D’Amico e della scuola diretta da Luca Ronconi, debuttando a soli ventun anni nello Zio Vanja di A.Checov diretto da Giuseppe Patroni Griffi. Negli anni successivi lavora con registi quali Aldo Trionfo e Franco Però, ed attori come Florinda Bolkan, Massimo De Francovich e Anna Mazzamauro. A ventisette anni comincia ad occuparsi di ideazione e produzione audio-video su progetti radiotelevisivi spesso inerenti al mondo dell’arte, oltre che dell’insegnamento delle forme artistico-musicali in progetti per persone con disabilità. Negli ultimi anni è tornato a recitare in diverse produzioni, proponendo un repertorio di melologhi e composizioni dove la recitazione e la musica creano nuove prospettive di interesse attraverso il loro affascinante accordo, quali: “Golem” di R. J. Moretti al Teatro Ghione di Roma, “Piena apparve la luna” di A.Talmelli al “Festival 5 giornate di Milano”, “Spoon River” di E.L.Master, con musiche di L. Bacalov, “Platero” di C.Tedesco all’Istituto Peri di Reggio Emilia, “Picnic Suite” di C.Bolling, “Note, parole e musica di R. Schumann” di G.Gaiani al Conservatorio di Parma, “Histoire du soldat” di I.Strawinski a Reggio Emilia. Ha insegnato Arte Scenica all’Istituto di Alta Formazione Musicale A.Peri di Reggio Emilia ed ha partecipato a due film in uscita nel 2016 per la regia di Matteo Rovere,“ Veloce come il vento”, e per la regia di Fausto Brizzi, “Forever Young”.
Domenica ore 21:00
Chiesa della Cattedra di San Pietro (Vho)

 

 GRUPPO PADANO
Nasce a Piadena (Cremona) nel 1962. Il suo fine la ricerca e la riproposta di documenti del mondo popolare con particolare riferimento al Canto Contadino. La collaborazione iniziale con lo storico Gianni Bosio e con il musicologo Roberto Leydi (che avevano da subito suggerito al Gruppo di studiare il mondo popolare registrando i canti delle filere, delle mondine e di gruppi locali di cantori popolari), ha permesso di acquisire una metodologia esecutiva alla quale cerca di mantenersi ancora oggi fedele. I canti allora registrati vengono ancora oggi riproposti rispettando i canoni propri del canto contadino, pur usando in alcuni casi strumenti musicali propri della tradizione popolare quali la fisarmonica e la chitarra con funzione di semplice accompagnamento. Il Gruppo Padano si è interessato anche della musica popolare e in particolare del repertorio di gruppi mandolinistici amatoriali che ebbero, a partire da fine Ottocento, una significativa presenza sul nostro territorio ed una importante funzione di alfabetizzazione musicale.
Sabato ore 21:00
Museo archeologico Platina (Sala rossa)

 

Massimo GUIDETTI
Ha studiato presso il Conservatorio di Parma, l’Accademia Pianistica di Imola e la Scuola Superiore Internazionale di Musica da Camera del Trio di Trieste. Svolge la sua attività di pianista in diversi ambiti. Come maestro collaboratore ha lavorato in diversi teatri in Italia e all’estero e ha accompagnato in recital cantanti quali R.Kabaivanska, A.Kraus, M.Pertusi e L.Nucci. In qualità di pianista dell’Orchestra Symphonica Toscanini ha effettuato tournée in tutto il mondo sotto la guida di direttori quali L.Maazel, C.Dutoit, G.Prêtre, J.Tate, M.Rostropovich. In duo pianistico con Raffaele Cortesi ha in repertorio i brani più impegnativi della letteratura del Novecento e contemporanea. In duo con violino ha compiuto tournée in Europa e negli Stati Uniti suonando più volte alla Weill Recital Hall della Carnegie Hall di New York. In diretta radiofonica RAI ha suonato a Roma per i Concerti del Quirinale. Nel 2009, come Visiting Fellow alla Cornell University, ha lavorato con Malcolm Bilson approfondendo lo studio della prassi esecutiva sui pianoforti storici. Insegna presso il Conservatorio di Parma.
Domenica ore 21:00
Chiesa della Cattedra di San Pietro (Vho)

 

Stefania MACERI
Nasce a Parma il 12 Ottobre 1983. Si diploma presso l’I.T.C Macedonio Melloni nel Luglio 2001 con la qualifica di “Perito aziendale corrispondente in lingue estere” e il punteggio di 100/100 e lode. Il 20 Marzo 2006 consegue la laurea presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Parma, in “Arte, spettacolo e immagine multimediale”, con la tesi dal titolo “Harold Pinter ed Edward Hopper, la crisi dell’uomo contemporaneo”, punteggio 110/110. Nel Settembre 2006 inizia, sempre presso la facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Parma, il Master di primo livello, di durata annuale, in “Scienze e tecniche dello spettacolo” laureandosi con la tesi dal titolo “SHORT PLAYS Studio e messinscena di cinque opere brevi”, punteggio 110/110 e lode. Frequenta come stagista, per 500 ore, il Teatro delle Briciole di Parma. - 2007-2010, 2014 in poi collabora con l’associazione culturale Teatro del Cerchio di Parma come attrice, regista e formatrice teatrale (teatro adulti e teatro ragazzi). - 2009-2013 collabora con l’Associazione culturale Calandrino come formatrice teatrale e regista (teatro adulti). - 2010 in poi collabora con l’Associazione culturale Cem Lira come autrice, regista, attrice e formatrice nell’ambito di Teatro Ragazzi. - Dal 2013 lavora come libera professionista (autrice, regista, attrice, formatrice teatrale – teatro adulti e teatro ragazzi). E’ fondatrice della compagnia Kollettivoteatro.
Domenica ore 14:00
Piazza Giuseppe Garibaldi

 

I MAGGIAIOLI DI ACCETTURA
“I Maggiaioli”, il gruppo folcloristico nato nel 2001 dalla passione per la musica, fa parte dell’ANSPI, un’associazione non a scopo di lucro nata con l’intento di riscoprire e tramandare le tradizioni popolari accetturesi e della collina materana che esprimono ed esaltano i valori su cui si fondava la realtà contadina, celebrando quindi la fertilità della terra, la ritualità delle cerimonie o la dolcezza dell’amore che, purtroppo, rischiavano di andare dimenticate e perdute. In tale ottica il gruppo ha fin dall’inizio mirato a coniugare l’attività di ricerca con quella di rappresentazione e di fusione in forma di spettacolo del patrimonio artistico–culturale riscoperto. Pertanto, nel corso di questi anni e grazie all’aiuto di testimonianze dirette e consulenze di esperti, sono stati ricercati i testi dialettali, canti, musiche, coreografie e tipologie di ballo, strumenti musicali e di abbigliamento, espressioni originali e genuine. Composto da una trentina di elementi per lo più giovanissimi, il gruppo de i Maggiaioli propone un ricco repertorio di balli e canti accetturesi e della regione Basilicata, legati alle attività agresti dei vari periodi dell’anno per ricreare scene di vita contadina, sagre, oppure come semplice elemento di vita nato dal cuore e dalla fantasia dei nostri antenati e tramandata nel corso dei decenni. Il Maggio è il simbolo dell’identità culturale degli accetturesi sparsi per l’Italia e per il mondo, e i ragazzi e le ragazze di oggi, che sono gli eredi dei cafoni con i calzoni di velluto e gli scarponi chiodati, rappresentano una parte della stessa identità accetturese.
Domenica ore 17:00
Giardini pubblici

 

Francesco MARCHI
Contrae la passione per il teatro nel periodo degli studi liceali. Grazie alle opportunità fornite dal Liceo “G.D. Romagnosi” può partecipare al meeting Europeo dell’Attore presso il Teatro Due di Parma e alla rassegna “Scuola in scena” dal 2002 al 2007, sia con esiti laboratoriali curati dal regista Umberto Fabi sia con progetti autogestiti. Da queste esperienze in poi inizia la sua formazione d’attore attraverso un corso triennale di recitazione presso il teatro del Cerchio di Parma e vari stages tenuti da personalità come Antonio Zanoletti e Monica Casadei. Consegue il diploma di primo livello di biomeccanica teatrale sotto il maestro Gennadi Bogdanov. Partecipa ad un corso di commedia dell’arte diretto da Eugenio Allegri durante il quale ha l’opportunità di seguire le lezioni di mimo di Elena Serra (collaboratrice per vent’anni di Marcel Marceau). Ha esperienze nel teatro ragazzi e collabora in vari progetti insieme a registi e attori come Giovanni Martinelli, Dario Turrini, Mario Mascitelli, Antonio Zanoletti, Bruno Stori nonché con i poeti Mario Luzi, Franco Loi, Antonella Kubler e Paolo Ruffilli, recitando in diversi teatri tra cui Teatro delle Briciole (PR), Teatro Comunale “Fenaroli” di Lanciano, Cavallerizza Reale di Torino, Lenz Rifrazioni (PR), Teatro Europa (PR), Teatro Tenda di Bologna. Nel 2009 con lo spettacolo “Franco Loi e Vittorio Sereni: da poeta a poeta” vince il premio del pubblico all’VIII edizione del festival Ermo Colle. Alcuni dei ruoli interpretati: Caligola (in Caligola di A. Camus), Simone Martini (in uno spettacolo a lui dedicato), Harold Gorringe (in Black Commedy di P. Shaffer) e Edgar Allan Poe (in “Il corvo” di Lou Reed).
Sabato ore 14:00
Piazza Giuseppe Garibaldi

 

Carlo Alberto MELUSO
Nasce a Torino nel 1995. A 11 anni viene ammesso alla classe di fagotto presso il Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino sotto la guida del Maestro Claudio Gonella. Durante gli anni di corso suona con l’orchestra del conservatorio come primo fagotto e partecipa attivamente all’attività cameristica dell’istituto, affrontando repertori significativi di ogni epoca. Nel 2014 si diploma in fagotto presso il conservatorio “G. Verdi” di Torino. Nel 2015 viene ammesso al Biennio al conservatorio Antonio Vivaldi di Alessandria sotto la guida del Maestro Massimo Data, dove attualmente segue il primo anno di corso. Nel 2011 prende parte al concerto per i 150 anni dell’unità d’Italia al “Museo Nazionale del Risorgimento” e nel biennio 2013-2014 partecipa al festival "Mozart nacht und tag" a Torino. Collabora con diverse associazioni ed orchestre quali: “Orchestra Sinfonica di Asti”,” Orchestre de Chambre des Hautes-Alpes”, “Associazione Musicaviva“ e “Sinfonietta di Chieri”. E’ stato membro del quintetto a fiati “Pentafiati” con il quale vince il primo premio assoluto al concorso internazionale di Stresa (2013), il secondo premio al concorso "Crescendo" a Firenze (2013) e il terzo posto al Concorso Internazionale di Chieri (2014). Ha seguito lezioni con i Maestri Matthias Racz (Zurigo - 2014) e Gustavo Núñez (Dusseldorf - 2015) e segue regolarmente le lezioni del Maestro Vincenzo Menghini in Spagna. A febbraio 2016 viene selezionato tramite audizione per l’Aurora Chamber music festival con il Maestro Dag Jensen a Trollhättan in Svezia.
Sabato ore 16:00
Chiostro dei Girolamini

 

Claudio MORANDINI
Ha pubblicato diversi romanzi, tra cui Rapsodia su un solo tema (2010), A gran giornate (2012) e il recente Neve, cane, piede, uscito alla fine del 2015 a cura di Exòrma Edizioni. Collabora con il blog Letteratitudine e con le riviste letterarie Fuori Asse, Diacritica e Zibaldoni e altre meraviglie. Suoi racconti sono apparsi in antologie e riviste o sono disponibili in rete.
Sabato ore 18:00
Biblioteca civica

 

Niccolò NOVA
E’ nato nel 2001. Comincia il suo percorso musicale all’età di quattro anni prendendo parte al Coro di Voci Bianche della Scuola di Musica di Viadana, scuola in cui inizia a studiare il violino. Dopo circa due anni, inizia a frequentare il corso di pianoforte con C. Riva e A.F errari. Nel 2013 esordisce per la prima volta nel Concorso per Giovani Pianisti a Bardolino, classificandosi con il punteggio di 80 centesimi. Dall’anno seguente prosegue gli studi del pianoforte con G.Cominotti. Il suo repertorio comprende brani di Musica “New Age“ contemporanea.
Domenica ore 11:00
Chiostro dei Girolamini

 

 O. F. M. (OSPITI FATTORIA MEZZACAPA)
Il quintetto O.F.M. (Andrea Acquaroni, batteria - Loris Lari, contrabbasso - Gabriele Fava, sax - Nicola Maestri, chitarra - Luca Bernardi, pianoforte) nasce con l’intento di raccogliere alcune delle promesse della musica jazz che il territorio, a cavallo del grande fiume, sta coltivando. Cinque giovani che si stanno già contraddistinguendo negli eventi musicali della penisola per talento e preparazione, e che hanno all’attivo collaborazioni con nomi quali Bluevertigo, Marlene Kuntz, Roberto Gatto, Matt Brewer, Walter Smith III, Ettore Fioravanti, Avishai Cohen, Francesca Alotta, Massimo Colombo.
Sabato ore 16:00
Giardini pubblici

 

Alberto OCCHIPINTI
Nato nel 2001, ha iniziato lo studio del pianoforte a nove anni e attualmente frequenta il quinto anno di pianoforte presso il Conservatorio A. Vivaldi di Alessandria nella classe della Prof.ssa Fiorenza Bucciarelli. Si è presto distinto ed in molte occasioni è stato chiamato a rappresentare il suo Conservatorio. Ha preso parte a vari cicli pianistici organizzati dal Dipartimento di Strumenti a Tastiera: “Il valzer” (2013), “Le bémols sont bleus” (2014), “La musica pianistica spagnola” (2015) e, dal 2013, a numerosi appuntamenti della rassegna cameristica “Musicalia” (Museo Etnografico di Alessandria). Nel 2013 e nel 2016 si è esibito presso il Teatro Baretti nell’ambito della rassegna “Mozart, Nacht und Tag” e nel 2015 presso il Museo d’Arte Orientale Chiossone di Genova. Ha collaborato con la clarinettista Americana Cheryl Growden Piana e con il violoncellista Prof. Marco Zante. Suona in duo pianistico con Michela Zancanaro e, dal 2014, con Margherita Succio.
Domenica ore 12:00
Chiostro dei Girolamini

 

Veronica PAPOTTI
Nata nel 2000, frequenta la seconda classe del Liceo Classico “Romani” di Casalmaggiore. Attualmente è iscritta al secondo anno del terzo livello di Pianoforte (pre-accademico) presso il Conservatorio “A.Boito” di Parma. Ha già diverse esperienze musicali, fra le quali la partecipazione al concorso “Arisi” di Vescovato (CR), dove è risultata vincitrice nel 2013 e nel 2014.
Sabato ore 17:00
Chiostro dei Girolamini

 

Fabio PERRONE
Cultore di Strumenti Musicali presso la Facoltà di Musicologia dell’Università degli Studi di Pavia, si è diplomato in pianoforte presso il Conservatorio di Verona e laureato a pieni voti in Musicologia presso l’Università degli Studi di Pavia e con lode in Conservazione dei Beni Culturali presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università degli Studi di Parma. È iscritto al Collegio Lombardo Periti-Esperti-Consulenti e al Collegio Periti Italiani. Ha insegnato Legislazione dei beni musicali e Museologia presso la Scuola Internazionale di Liuteria di Cremona e dal 2002 fa parte del gruppo di ricerca F.A.R. sugli strumenti musicali attivo presso il Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali dell’Università degli Studi di Pavia. Dal 2013 collabora come giornalista col Sole24Ore nella rubrica “L’Esperto risponde”.
Sabato ore 16:00
Biblioteca civica

 

Veronica PEZZI
Compirà 15 anni il prossimo 18 aprile. Inizia a frequentare il corso di pianoforte all’età di 11 anni presso la scuola di musica “G. Moro” di Viadana (Mantova), con Giuseppe Cominotti. Il suo repertorio comprende brani di vario genere che spaziano dalla musica classica, alla musica jazz e pop.
Domenica ore 11:00
Chiostro dei Girolamini

 

Lorenzo Marvin PIOVANI
Nato nel 1997, ha iniziato gli studi musicali da giovanissimo, per proseguirli nella scuola media con indirizzo musicale “M.G. Vida” di Cremona. Sta attualmente completando l’ultimo anno del liceo musicale di Cremona, dove ha parallelamente iniziato lo studio del clarinetto. Ha partecipato a numerosi concerti e iniziative musicali in qualità di esecutore e compositore. Collabora con la compagnia di danza PosainOpera Ballet, per la quale ha realizzato numerosi lavori.
Sabato ore 15:00
Chiostro dei Girolamini

 

 PIÖÇÇ
I Piöçç (Piccola Orchestrina Cantastorie Castellani), capitanati da Nicola Armanini, dall’autunno 2014 hanno messo in scena diverse performance teatrali con il metodo dei cantastorie: racconto, canto, immagine e costume. Fra i titoli: “27 luglio 1914: ultimo giorno di pace”, “6 giusti: tra la memoria e il ricordo”, “Hosteria!!!”, “Il lato B dei favolosi anni 70”.
Sabato ore 15:00
Museo archeologico Platina (Sala rossa)

 

Iulia Relinda RATIU
Nata nel 1988, inizia lo studio del pianoforte all’età di 4 anni sotto la guida della maestra Cseko Agi. Di origine ungherese, ma nata e cresciuta in Romania, vince il suo primo concorso a soli sette anni aggiudicandosi il premio assoluto al Concorso “Giovani Talenti” , (Oradea, 1995). Tra il 1996 ed il 2013 è vincitrice di 12 concorsi nazionali e 3 internazionali e consegue diversi titoli accademici tra i quali: diploma in pianoforte, laurea quadriennale in interpretazione pianistica, laurea di secondo livello in musica da camera (sotto la guida di Fekete Jambor Elisabetta ad Oradea, Romania) e laurea di secondo livello in pianoforte con 110 e lode e la menzione d’onore (classe della Maestra Elisabetta Nutini, Conservatorio di Parma, Italia). Attualmente frequenta vari corsi di direzione d’orchestra. Nel corso degli anni si perfeziona seguendo numerose masterclass e corsi di pianoforte sia all’estero che in Italia. Ha eseguito numerosi concerti di musica da camera e recital per pianoforte solo in Romania (Oradea, Cluj Napoca, Zalau, Bucharest, Sibiu, Timisoara..), Ungheria (Szeged, Debrecen) ed Italia (Festival “Mantova & friends” 2011, Progetto “The Schoenberg experience” Bologna 2012, Festival “Attorno a Franco Margola” con l’Ensemble da camera del Conservatorio A. Boito, Parma 2012, Festival Verdi Parma 2013, Festival Omaggio a Berio Parma 2013, Convegno – Alberto Guido Fano Parma, aprile 2014, Festival Giovanile Biellese a Biella, ottobre 2014, Festival delle Nazioni – Città di Castello , agosto 2015). Nel dicembre 2015 interpreta in qualità di solista il Concerto per pianoforte e orchestra di Mozart K.467 con l’orchestra della Filarmonica di Stato di Oradea (Romania), sotto la bacchetta del Maestro Petronius Negrescu. Collabora con il Teatro Statale “Regina Maria Oradea” per il Festival “Toamna Oradeana” con Emil Sauciuc e Severino Bacchin (2010) e nel musical “The fiddler on the roof”( giugno-agosto 2011) in qualità di direttrice musicale. Viene chiamata, inoltre, dal Teatro Regio di Parma in qualità di pianista accompagnatore per la Masterclass del Maestro Bruson su Tosti e la musica da camera vocale italiana. Dal 2013 suona stabilmente in duo pianoforte-sax con Roberto Vignoli.
Domenica ore 16:00
Chiostro dei Girolamini

 

Walter SAVELLI
Musicista professionista dall’età di 16 anni, è stato il fondatore di vari gruppi rock degli anni Settanta, dagli Antenati (prodotti da Giancarlo Bigazzi) fino agli Extra (prodotti da Claudio Baglioni). Dopo lo scioglimento degli Extra, Savelli è rimasto a fianco di Claudio Baglioni come pianista e collaboratore per oltre 35 anni, partecipando attivamente a tutti i più importanti dischi e concerti storici dell’artista romano. Nel progetto Q.P.G.A. di Baglioni (2009) Savelli è uno dei 70 grandi artisti italiani presenti nel doppio album, accanto a nomi quali Morricone, Mina, Battiato, Morandi, con un suo arrangiamento del brano Mia Nostalgia, insieme a Baglioni e Fiorella Mannoia.
Domenica ore 18:00
Centro civico

 

Nicola SCALDAFERRI
Docente dell’università di Milano, Nicola Scaldaferri si occupa di musiche tradizionali e di musica elettronica. Ha svolto numerosi soggiorni di ricerca all’estero e indagini sul campo in Italia, Albania, Macedonia e Kosovo. Tra i suoi lavori, insieme a Stefano Vaja, il volume "Nel paese dei cupa cupa. Suoni e immagini della tradizione lucana".
Domenica ore 16:00
Museo archeologico Platina (Sala rossa)

 

 SOUL POWER
La band riunisce cinque musicisti professionisti (Alessia Galeotti, voce - Giuseppe Cominotti, piano - Roberto Rossi, sax - Paolo Gialdi, basso - Max Savioli, batteria) impegnati in vari progetti musicali e nel campo della didattica, con esperienze internazionali nell’ambito della concertistica e delle incisioni discografiche.
Domenica ore 16:00
Giardini pubblici

 

Margherita SUCCIO
Nata a Genova nel 2001, inizia lo studio del violoncello all’età di nove anni e dall’a.a. 2012/2013 è allieva della classe di violoncello di Claudio Merlo presso il Conservatorio di Alessandria, dove frequenta attualmente il sesto anno del corso P.A. Dal 2012 al 2015 è primo violoncello dell’Ensemble Giovanile Concerto Grosso del Conservatorio di Alessandria; da marzo 2015 è nell’organico dell’Orchestra Sinfonica del Conservatorio di Alessandria (Marcello Rota, direttore). Come solista e in formazione di duo violoncello e pianoforte con Alberto Occhipinti, è presente regolarmente nelle stagioni musicali del Conservatorio A. Vivaldi di Alessandria (“Entriamo nella Casa della Musica”, “Incontri Musicali”, “Concerti al Museo”, “Maratona Musica in Rete”) e in altre rassegne esterne. È ammessa a numerosi Corsi di Alto Perfezionamento: nel luglio 2014, con Liza Wilson, Macha Yanouchevskaya, nel 2015 a Padenghe sul Garda (BS) con Antonio Meneses, esibendosi nel concerto finale “Antonio Meneses e i 12 violoncelli” e con Enrico Dindo, risultando vincitrice della Borsa di Studio quale migliore allieva, a Bogliasco (GE) con Giovanni Scaglione e il Quartetto di Cremona, a Portogruaro (VE) con Enrico Bronzi. Suona un violoncello Riccardo Bergonzi, liutaio in Cremona, del 2012.
Domenica ore 12:00
Chiostro dei Girolamini

 

Maurizio TELLI
Laureatosi con lode in Scienze Politiche a Pavia nel 1975, presta attività professionale in primari Istituti bancari, con competenze in ambito erogazione crediti ad aziende. Fra gli hobbies la bicicletta, la musica, il teatro, la lettura di saggi letterari. Da assessore per le attività culturali e per l’istruzione, promuove lo sviluppo del Teatro Bellini di Casalbuttano, riportandone in positivo la gestione sia in termini di presenze di pubblico che di risultato economico. Dà vita all’importante progetto del Consiglio Comunale dei Ragazzi, realizzando iniziative di partecipazione democratica e civile degli studenti della scuola secondaria. Cura direttamente due progetti editoriali di valorizzazione e promozione del patrimonio culturale del Comune.
Domenica ore 17:00
Biblioteca civica

 

Angela TRIPODI
Inizia a studiare danza classica all’età di cinque anni, partecipa a numerosi stages e corsi intensivi di danza classica, modern jazz e contemporaneo tenuti, fra gli altri, da: Diana Ferrara, Francesco Frola, Alessandro Grillo, Steve La Chance, Silvio Oddi, Michel Assaf, Michele Cosentino, Rosita D’Aiello. Dal 2000 al 2002 danza presso la Compagnia di Operette “In Scena” di Corrado Abbati nelle Produzioni di La Vedova Allegra”, Madama di Tebe, Cin ci là e Acqua Cheta. Dal 2006 entra a far parte della Compagnia Teatrale “Teatro Musica 900” di Reggio Emilia diretta da Stefano Giaroli e con le coreografie di Costanza Chiapponi, partecipando a diverse produzioni (fra cui Il Paese dei Campanelli, Al Cavallino Bianco, La Principessa della Czarda, La Vie Parisienne, La Traviata, Il Trovatore, Rigoletto, Don Giovanni, Il Barbiere di Siviglia, Aida) in diversi Teatri sul territorio nazionale.
Sabato ore 14:00
Villa MagioTrecchi (Sala Rosa)

 

Fabio TURCHETTI
Bandoneista italiano con base a Londra, esegue principalmente la sua musica. Recentemente ha suonato al Festival Jazz di Madrid e al Festival “Accordionist from the world” in Bryant Park di New York. Negli ultimi anni si è esibito anche a Manila (Philippine International Jazz Festival, 2013), San Diego (Carlsbad Theatre, 2013), Salonicco (Università Aristotelis, 2013), New York (Brooklyn Accordion Club, 2014), Londra (Guilford Accordion Club, 2014), Philadelphia (Liberty Bellows Accordion Club 2015), Praga (Alternativa Festival, 2014), Roma (Teatro in scatola, 2015), Napoli (La Maison del tango, 2015), Parigi (Petit théatre du bonheur, 2015), Berlino (Herman Schulz, 2015).
Sabato ore 18:00
Giardini pubblici

 

Asia Beatrice UBOLDI
Nata nel 1994, si è diplomata presso il Conservatorio “A. Vivaldi” di Alessandria sotto la guida del prof R. La Mantia a pieni voti. Ha partecipato a vari corsi di perfezionamento e Masterclass, tra cui quelli tenuti da Manuel Morales Ferdinandez, Enzo Caroli e Gianluca Nicolini. Si è esibita in diverse attività musicali, sia come solista sia in formazioni cameristiche partecipando, tra le altre cose, a diverse rassegne musicali interne ed esterne organizzate dal Conservatorio e ad eventi di pubblico interesse, come i concerti della Prefettura di Alessandria e i concerti per la cerimonia di premiazione del "San Vas" di Casale Monferrato. Come orchestrale ha collaborato con orchestre italiane ed internazionali, come l’Orchestra Giovanile Europea (CEI), e ricopre attualmente il posto di primo flauto presso l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio di Alessandria “A.Vivaldi”. Come solista ha eseguito diversi concerti diretta da direttori di fama internazionale, come il m° M. Rota, m° Mario Peris Salom, con l’Orchestra da Camera "Sinfonietta Gigli" diretta dal M° L. Mengoni. Nel 2015 ha suonato come solista presso l’Accademia Perosi di Biella al fianco del m° R. Ranfaldi, primo violino dell’orchestra della Rai. Ha inoltre in attivo diverse formazioni cameristiche, come il duo con il chitarrista Riccardo Guella, con cui ha partecipato a diversi concorsi ottenendo ottime posizioni, come la seconda posizione al concorso internazionale nell’ambito del progetto europeo "EUPlay - La nascita dell’Europa attraverso la Musica”, ed il trio Maestrale con il clarinettista Alessio Calcagno e la chitarrista Sara Palmisano, con cui ha raggiunto il terzo posto nel Concorso Chitarristico Internazionale “Città di Favria”, ha registrato un CD come migliori allievi del Conservatorio “A. Vivaldi”. Infine è membro attivo dell’Ensemble Innesti di Cultura, con cui ha debuttato con il progetto MDA in occasione della prestigiosa rassegna di musica contemporanea Musiche in Mostra per la stagione "Nuovissima 2014".
Sabato ore 16:00
Chiostro dei Girolamini

 

Stefano VAJA
Come fotografo collabora alle ricerche sulla tradizione musicale in Basilicata e Albania dell’etnomusicologo Nicola Scaldaferri, con il quale ha pubblicato il libro "Nel paese dei cupa cupa. Suoni e immagini della tradizione lucana", Squilibri, Roma, 2005 (premio ANCI). Con Scaldaferri e l’antropologo americano Steven Feld ha pubblicato i libri "Santi, animali e suoni. I campanacci di Tricarico e San Mauro Forte", Nota, Udine, 2005 e "Il suono dell’albero. Il Maggio di Accettura", Nota, 2012, sempre sulle feste rituali in Basilicata. Da diciassette anni è il fotografo della Compagnia della Fortezza, composta dai detenuti-attori del carcere di Volterra diretti da Armando Punzo, e del Festival Internazionale Volterrateatro. Ha fotografato oltre 300 spettacoli teatrali. Da alcuni anni realizza video di spettacoli per varie compagnie teatrali, oltre a servizi per il sito di repubblicaparma.it. Alcuni di questi video sono visibili sul canale a suo nome su You Tube. Collabora con il sito Ifioridelmale.it, il primo in Italia specializzato in eventi culturali, su cui tiene la rubrica di videointerviste Teatranti, dedicata alle diverse forme di teatro contemporaneo.
Domenica ore 16:00
Museo archeologico Platina (Sala rossa)

 

Celso VALLI
E’ il più grande produttore e arrangiatore italiano di musica pop. Ha collaborato con Mina, Celentano, Zero, Baglioni, Vanoni, Bocelli, Ramazzotti, Jovanotti, Vasco Rossi, Pausini, Amoroso, Stadio fino a Il Volo, mettendo la sua griffe su successi internazionali quali Self Control, Terra promessa, La vita è adesso, Ti sento, E dimmi che non vuoi morire, Io canto, Un senso, Il mare calmo della sera, Quello che le donne non dicono, Sally, Più bella cosa, Grande amore. Ha diretto l’orchestra in più edizioni del Festival di Sanremo. Nell’ultimo festival ha prodotto e arrangiato il brano presentato da Noemi La borsa di una donna e l’album dell’artista.
Sabato ore 17:00
Centro civico

 

Pierpaolo VIGOLINI
Si avvicina alla musica all’età di sei anni, quando rimane rapito dal suono dell’organo a canne della chiesa del paese. Intraprende quindi lo studio del pianoforte, giungendo al diploma nel 1994, specializzandosi poi in piano “sperimentale” con Gianni Nocenzi (Banco del Mutuo soccorso) e in piano jazz con Roberto Cipelli. Predilige un territorio di frontiera, ove far confluire espressioni e stili differenti. È attratto dal fascino della voce cantata, parlata, narrata, sussurrata… partecipa così a svariati “reading poetici” con sonorità pianistiche o psichedeliche, eseguite al sintetizzatore. Ha curato la composizione e la produzione del CD “MuniciPIANO”, raccolta di brani pianistici ispirati alle bellezze dei comuni dell’unione Municipia.
Sabato ore 15:00
Villa MagioTrecchi (Sala Rosa)

 

Gabriele ZANETTI
E’ diplomato in chitarra presso il Conservatorio di Brescia. Parallelamente agli studi classici ha sempre suonato la chitarra acustica ed elettrica. Grazie alla collaborazione con il chitarrista Mauro Paderni ha aperto la prima edizione del festival Acoustic Franciacorta. Ha collaborato con Giorgio Cordini, chitarrista di Massimo Ranieri, Mauro Pagani, Fabrizio De Andrè. È attivo in formazioni da camera, attento alla ricerca del repertorio originale e inedito per chitarra e altri strumenti. Con Camilla Finardi ha vinto nel 2015 il 1° premio nella categoria Duo al concorso internazionale per strumenti a plettro di Ala di Trento. In duo con il clarinettista Stefano Gamba ha inciso per Movimento Classical un cd con prime registrazioni assolute. Con il violoncellista Eugenio Reboldi ha pubblicato un disco sul repertorio contemporaneo originale per chitarra e violoncello. Ha fondato Informal Quartet, formazione variopinta che propone un crossover classico-jazz oltre a brani appositamente scritti per il gruppo da importanti compositori. Come solista ha inciso Guitar architecture, con musiche di Brouwer, Reich, Metheny. Nel 2013 ha pubblicato il metodo didattico Musichiamo con la chitarra. Fresco di stampa Red Hot Peppers, saggio sulla nascita della musica jazz, presentato al festival. Attualmente svolge attività didattica in Accademie musicali e Associazioni e suona con l’Orchestra di Mandolini e Chitarre “Città di Brescia”.
Sabato ore 17:00
Museo archeologico Platina (Sala rossa)

 

Denis ZANNANI
Si è diplomato in violino con Luca Fanfoni presso il Conservatorio “A. Boito” di Parma, frequentando in seguito i corsi dell’Accademia Internazionale Superiore di Musica “L. Perosi” di Biella. Ha collaborato col Teatro Regio di Parma e con numerose formazioni orchestrali e cameristiche. Dal 1989 collabora con assiduità con l’Orchestra del Conservatorio di Parma e dal 1993 con la Giovane Compagnia delle Operette di Corrado Abbati, alternando l’insegnamento presso la scuola primaria e secondaria a indirizzo musicale.
Sabato ore 14:00
Villa MagioTrecchi (Sala Rosa)